terapie manuali

Osteopatia

Che cos’è l’ Osteopatia?

L’ Osteopatia, o Medicina Osteopatica, è un sistema affermato e consolidato di prevenzione e assistenza alla salute che mira a ristabilire l’armonia della struttura muscolo-scheletrica di sostegno al fine di permettere all’organismo di poter trovare un proprio equilibrio ed un proprio benessere.

L’Osteopata si concentra su come lo scheletro, le articolazioni, i muscoli, i nervi, la circolazione, il tessuto connettivo e gli organi interni funzionano come un’unità olistica.

Il trattamento Osteopatico è basato sull’eliminazione degli “ostacoli” alle vie di comunicazione del corpo, allo scopo di permettere all’organismo, sfruttando i propri fenomeni di autoregolazione, di raggiungere la guarigione. In Osteopatia, infatti, tutto si regge su un determinato equilibrio: il legame tra la struttura del nostro corpo e il modo in cui funziona. 

Mediante un approccio basato sulla causa e non sul sintomo della malattia, l’obiettivo primario è quello di ripristinare il normale funzionamento dell’organismo.

Quando nasce l’ Osteopatia?

L’osteopatia fu fondata nel 1874 dal dott. Andrew Taylor Still negli Stati Uniti. Still ha inventato il nome osteopatia fondendo due radici greche -osteon per osso e  –pathos per sofferenza, al fine di comunicare la sua teoria secondo cui la malattia e la disfunzione fisiologica erano fondate eziologicamente in un sistema muscolo-scheletrico disordinato. Pertanto, diagnosticando e curando il sistema muscolo-scheletrico, credeva che i medici potessero trattare una varietà di malattie e risparmiare ai pazienti gli effetti collaterali negativi dei farmaci.

Per Still l’osteopatia è l’alfa e l’omega, l’inizio e la fine di tutte le forme e delle leggi che danno vita al corpo umano. È stato uno dei primi medici a promuovere l’idea della medicina preventiva e la filosofia secondo cui i medici dovrebbero concentrarsi sul trattamento della malattia piuttosto che sui soli sintomi.

L’ Osteopatia viene riconosciuta ufficialmente negli Stati Uniti nel 1987. Negli anni successivi arriva in Europa (in particolare nel Regno Unito e in Francia), diffondendosi attraverso la ricerca, percorsi formativi dedicati, associazioni di categoria e la collaborazione con le altre professioni sanitarie in un’ottica di integrazione.

Come si svolge una Valutazione Osteopatica?

La visita Osteopatica dura all’incirca 40/45 minuti. Durante questo tempo viene effettuata prima un’anamnesi completa e accurata del paziente, seguita da una valutazione globale della postura del soggetto e da una valutazione delle tensioni, delle contratture e di eventuali spasmi.

Vengono quindi individuati problemi strutturali e meccanici di tipo muscolo-scheletrico a cui possono associarsi delle alterazioni funzionali degli organi e visceri e del sistema cranio sacrale.

Durante il trattamento manuale, si svolgono diverse prove funzionali globali, regionali e locali, test passivi, attivi e specifici, al fine di verificare e collocare in un quadro preciso i dolori percepiti e le cause ad essi associate.

L’Osteopatia, non prevede in alcun caso la prescrizione di rimedi farmacologici, che è di competenza strettamente medica. Tuttavia, se necessario, i trattamenti osteopatici vengono eseguiti sotto prescrizione medica.

Scopri di più sul nostro team di specialisti, qui!