terapie manuali

Massofisioterapia

Che cos’è la Massofisioterapia?

La Massofisioterapia è la disciplina sanitaria che, attraverso il massaggio terapeutico e la manipolazione manuale, mira alla cura di diverse patologie del sistema muscolo-scheletrico come: cervicalgia, ernia del disco, scoliosi, artrite, emicrania, colpi di frusta, distorsioni, stiramenti, contratture e strappi muscolari.  

Il massofisioterapista opera sotto richiesta medica. I suoi obiettivi sono riconducibili alla prevenzione, al recupero e al mantenimento del benessere psicofisico del paziente attraverso tecniche terapeutiche quali la ginnastica posturale, la riabilitazione motoria, le mobilizzazioni articolari attive/passive, le manipolazioni vertebrali, le terapie fisiche-strumentali ed altre procedure riabilitative.

Il Massofisioterapista è considerata una professione sanitaria a tutti gli effetti con la legge n.145/2018, art.1 comma 537 e il successivo D.M. 09-08-2019. 

Quando nasce la Massofisioterapia?

La Massofisioterapia ha radici molto antiche; i benefici e l’efficacia del massaggio erano già ben noti nell’antico oriente e Ippocrate, padre della medicina moderna, ne aveva riconosciuto l’importanza e aveva scritto dei testi a riguardo. Tuttavia, è solo intorno ai primi anni dell’Ottocento che, un insegnante di ginnastica svedese di nome Peer Ling, combina diverse tecniche di massaggio terapeutico a tecniche di mobilizzazione articolare ed esercizi ginnici.

Nasceva così la disciplina che oggi chiamiamo Massofisioterapia. 

A fine Ottocento, il massaggio terapeutico iniziò ad essere utilizzato in campo medico e nel 1894 venne fondata la prima società di Massofisioterapia, la Society of Trained Masseur.

In Italia, nel 1920, Farneti fondò la prima scuola con vari corsi di massaggio, inizialmente per l’esigenza di curare i mutilati della Seconda Guerra Mondiale e per dare lavoro ai non vedenti, che porterà alla formazione della figura del massofisioterapista, vero e proprio fisioterapista specializzato nella terapia manuale.

Come si diventa Massofisioterapista e Come è inquadrata la figura a livello legislativo?

Il massofisioterapista è un professionista sanitario, che ha seguito dei corsi specialistici professionalmente riconosciuti in Massofisioterapia, della durata di due o tre anni, per operare come specialista del massaggio terapeutico.

A partire dal 2019, ai sensi del D.M. 09-08-2019, la figura del Massofisioterapista non può essere più inquadrata come “operatore di interesse sanitario”. L’attività dei Massofisioterapisti è pertanto assimilata a quella di fisioterapista e massaggiatore, in quanto simili nelle prestazioni erogate. Per distinguerle dalle altre attività, ogni professionista dovrà indicare il codice della propria attività, facendo riferimento al codice ATECO 86.90.21. 

Importanti associazioni di settore sono l’Associazione Italiana Massofisioterapisti (A.I.M.F.I.) e la Federazione Nazionale dei Collegi dei Massofisioterapisti (F.N.C.M.).

Come si svolge una visita di Massofisioterapia in For Me?

La visita Massoterapica dura all’incirca 40/45 minuti. Durante questo tempo viene effettuata prima un’anamnesi completa e accurata del paziente, seguita da una valutazione globale delle cause che hanno portato dolore al soggetto.

 Dopo aver analizzato e collocato la problematica in un quadro più vasto, inizia il massaggio terapeutico mirato a correggere le disfunzioni delle strutture muscolo-scheletriche.

Al termine del trattamento, il nostro team di Osteopati, Fisioterapisti e Massoterapisti si confronta sulla base dell’anamnesi iniziale allo scopo di indicare un percorso specifico di recupero in tempi brevi.